candele colorate

La corona di Avvento rappresenta un inno alla natura che riprende la vita quando tutto sembra finire, un inno alla luce che vince le tenebre, un inno a Gesù, l’unica vera luce, che giunge sulla terra per vincere le tenebre della morte e del male. La forma circolare simboleggia l’eternità e l’unità. Inoltre, indica il sole e il suo ciclo annuale, il suo continuo riprodursi, senza esaurirsi e stancarsi mai.

Questo segno esprime alla perfezione il riproporsi del mistero di Cristo.

Così come l’anello, che è simbolo senza fine, la corona è segno di fedeltà, ovvero la fedeltà di Dio alle promesse.

Vista l’importanza della corona, questa non dovrà mai trasformarsi in una semplice e comune decorazione floreale da sfoggiare in occasione del Natale. 

Le candele che adornano la corona dell’Avvento sono quattro e vengono accese nel corso delle quattro domeniche di Avvento che conducono alla nascita del Gesù Bambino (25 dicembre). 

  •  La prima candela viene chiamata del “Profeta”, simboleggia la speranza dei cristiani;
  • la seconda candela viene chiamata “di Betlemme”, simboleggia la chiamata universale alla salvezza;
  • la terza candela si chiama “dei pastori”, simboleggia la gioia ed ecco perché è di colore rosa;
  • la quarta candela è chiamata “degli Angeli”, questa candela simboleggia l’amore.

 L’accensione di ciascuna candela indica la progressiva vittoria della Luce sulle tenebre dovuta alla sempre più prossima venuta del Messia.